ItaLavoro – Corso di formazione per docenti di italiano L2 per l’inserimento socioprofessionale di migranti adulti vulnerabili

 

Nell’ambito del progetto FAMI-2514 La lingua italiana per l’integrazione e per il lavoro. Percorsi linguistici di apprendimento dell’italiano L2 nella Regione Marche di cui CVM è capofila, l’Università di Macerata propone il corso “ItaLavoro: un corso di formazione per docenti di italiano L2 volto all’inserimento socio-professionale di migranti adulti vulnerabili”.

La proposta formativa si inserisce all’interno di una parte sperimentale del progetto avviato nell’estate del 2019 e che attualmente sta assistendo ad una maggiore implementazione delle sue attività, precedentemente penalizzate dall’emergenza sanitaria. Il FAMI (Fondo Asilo Migrazioni ed Integrazione) non è altro che uno strumento finanziario predisposto dal Ministero degli Interni con l’obiettivo di promuovere attività per l’inserimento di cittadini di Paesi terzi nel tessuto sociale italiano.

Il progetto proposto da CVM, in partenariato con i maggiori enti del terzo settore nella Regione Marche – le associazioni Labirinto, Vivere Verde Onlus, ACSIM, Nuova Ricerca Agenzia Res e On the Road, unitamente alle Università di Macerata e Ca’ Foscari di Venezia – ha due obiettivi principali: in primis, vuole contribuire all’acquisizione di competenze più alte nella padronanza dell’Italiano L2 (Livello A1) da parte dei cittadini immigrati in condizione di vulnerabilità, a partire dalla formazione di facilitatori linguistici e insegnanti per giungere, a cascata, agli stessi cittadini stranieri, ovvero richiedenti asilo e rifugiati con bassa o nulla scolarità, quali analfabeti, semianalfabeti e analfabeti funzionali. In secondo luogo, intende contribuire all’acquisizione, da parte degli stessi cittadini immigrati in condizione di vulnerabilità, di conoscenze più precise del contesto e delle condizioni lavorative in Italia, al fine di agevolare il loro processo d’inclusione sociale e di cittadinanza attiva.

Proprio in questa seconda cornice si inserisce il corso ideato dall’Università di Macerata, sulla base di un’indagine dei bisogni e delle aspettative formative, condotta con l’aiuto di operatori e beneficiari dell’accoglienza, nonché di titolari di attività aventi a che fare con personale straniero.

Il corso si rivolge quindi ad operatori dell’accoglienza e a facilitatori linguistici, con l’obiettivo di fornir loro le competenze necessarie a progettare percorsi di italiano L2 con specifico riferimento alla lingua per il lavoro. Avrà una durata di 32 ore e si terrà online, come molte delle iniziative di questo periodo pandemico.

Da decenni, CVM si occupa di questo genere di formazione, credendo profondamente che una comunità multietnica sia una preziosa occasione di conoscenza e miglioramento per ogni suo componente. I corsi di italiano rappresentano senz’altro la prima occasione di scambio ed integrazione per le persone appena approdate nel nostro Paese, che riuscendo a comunicare, possono finalmente esprimere i propri bisogni, tessere relazioni amicali e ovviamente anche professionali. Il corso di UNIMC diventa quindi una preziosa pietra su questo lungo percorso.

 

 

SOCIO FOCSIV

SOCIO FOCSIV

www.cvm.an.it

PORTO SAN GIORGIO
Sede operativa
Via delle Regioni, 06 - 63822
Tel/Fax 0734 674832
cvmap@cvm.an.it

CON IL CONTRIBUTO DI

CON IL CONTRIBUTO DI

 I NOSTRI PARTNER

English EN Italiano IT Español ES