Dall’Europa alla scuola, nuovi strumenti per comprendere il mondo | Il seminario di Critical Review

Dall’Europa alla scuola,
nuovi strumenti per comprendere il mondo

Seminario finale nell’ambito del progetto per una revisione critica  delle discipline scolastiche in chiave di mondialità

14-15 Aprile 2016
Regione Marche – Sala Verde
Via Tiziano 44, Ancona

PROGRAMMA

GIOVEDÌ 14 APRILE:

Gruppi Tematici
REGIONE MARCHE – SALA VERDE
9:30 -12:30 Seminario di autovalutazione per le ONG partner di progetto
La valutazione degli esiti complessivi e degli impatti dell’azione rispetto agli insegnanti, alle autorità educative, agli studenti e agli editori.

Pomeriggio
Gruppi di lavoro paralleli
REGIONE MARCHE – SALA EUROPA, SALA AGRICOLTURA, SALA LEOPARDI
Gruppo 1: Autorità locali
14:30 – 18:30 Il ruolo delle autorità locali nell’educazione alla cittadinanza globale
Gruppo 2: Comitato scientifico di progetto
14:30 – 16:30: la valutazione finale della qualità, dell’impatto e del piano di diffusione delle Unità di apprendimento
Gruppo 3: ONG partner di progetto
14.30 – 16:30  proposte per una continuazione dell’azione
Gruppo 2 e Gruppo 3 in sessione plenaria
17:00 – 18:30 : il Comitato scientifico dialoga con le ONG partner di progetto

VENERDÌ 15 APRILE: sessione plenaria SALA VERDE
Parte I
Introduzione
09:00 Manuela Bora, Assessore Cooperazione Internazionale Regione Marche
Introduzione – una Regione per la Cittadinanza Globale
09:15 Roberto Mancini, Università di Macerata
La necessità di una nuova cultura per comprendere la società locale e mondiale

Parte II
Sguardi dal progetto europeo “Critical review of the historical and social disciplines for a formal education suited to the global society”
09:45 Giovanna Cipollari,   l’approccio e i risultati del progetto europeo “Revisione critica delle discipline”
10.00 Harry De Ridder – CMO NGO (NL) e Zuzana Svajgrova – ARPOK NGO (CZ)
Materiali didattici prodotti e scambiati in Europa

Parte III
Prospettive per l’Educazione alla cittadinanza mondiale
10:30 Franz Halbartschlager – SÜDWIND NGO (AT)
Prospettive dell’educazione scolastica nella DEAR EuropeAID
10:45 Paola Berbeglia CONCORD ITALIA
Lo sguardo sull’ECM dal mondo delle ONG
11:00 Annamaria Natalini DIRIGENTE SCOLASTICO ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN VITO
L’importanza dell’ECM nelle scuole
11:15 Sara Ferrari ASSESSORE COOPERAZIONE INTERNAZIONALE PROVINCIA DI TRENTO
Il ruolo delle autorità locali nell’educazione alla cittadinanza mondiale
11:30 MIUR e MAECI
Lo sguardo sull’ECM dai Ministeri dell’Istruzione e degli Affari Esteri
11.45
Dibattito
12:30 Antonio Brusa UNIVERSITÀ DI BARI

Conclusioni
Modera
Massimiliano Lepratti Coordinatore Progetto Critical review


Seminario realizzato nell’ambito del progetto: EuropeAid/131141/C/ACT/Multi “Critical review of the historical and social disciplines for a formal education suited to the global society” – Ref. DCI-NSAED/2012/280-225

 

PRESENTAZIONE

Il progetto europeo “Critical review”, guidato da CVM, nel suo percorso triennale ha prodotto nuovi materiali per l’insegnamento della storia, della geografia ed economia adatti alla comprensione di un mondo sempre più interrelato. L’innovazione riguarda sia il contenuto: per la prima volta il tema della mondialità ha contaminato così intensamente i curricoli scolastici, sia il metodo: i materiali sono stati realizzati e sperimentati direttamente dagli insegnanti, con l’appoggio delle 12 ONG europee partner e sotto la supervisione di un Comitato scientifico altamente qualificato.

La Regione Marche – partner del progetto – ha svolto un ruolo rilevante, creando un tavolo di dialogo tra due settori egualmente importanti per la formazione delle nuove generazioni e tradizionalmente separati: l’istruzione e la cooperazione internazionale.

Il percorso si  inserisce all’interno di un contesto più ampio in cui le Regioni italiane da febbraio 2016 hanno condiviso una posizione comune sul tema dell’educazione alla cittadinanza globale.

Nella giornata del 14 aprile i lavori proseguiranno con workshop interni di autovalutazione sugli esiti del progetto, mentre nella mattina del 15 aprile il seminario presenterà uno degli esiti più rilevanti dell’azione: le Unità di apprendimento geostorico-economico su temi globali, elaborate e sperimentate da insegnanti di 6 Paesi europei, sono oggi a disposizione in italiano, in inglese e nelle altre lingue nazionali per tutte quelle scuole e tutti quei docenti che desiderano un contributo concreto nella costruzione di una nuova cultura aperta alla mondialità.

Il 15 aprile il filosofo Roberto Mancini e i curatori delle Unità di apprendimento le illustreranno nel loro valore di contributo sia culturale, sia operativo per un’idea innovativa di scuola; l’amministrazione marchigiana discuterà con le amministrazioni regionali invitate un modello di collaborazione tra  settore istruzione e settore cooperazione internazionale che faciliti la produzione di materiali scolastici adatti alla società globale e la loro diffusione all’interno dei territori. ONG, dirigenti scolastici ed esponenti dei Ministeri dell’Istruzione e degli Affari Esteri porteranno il proprio punto di vista sul futuro dell’Educazione alla cittadinanza mondiale nella scuola e nella società dei prossimi anni. Le conclusioni saranno a cura del gruppo di lavoro che nell’intero corso dell’azione ne ha monitorato la qualità didattica: il Comitato scientifico del progetto Critical Review.

0001

 

 

0002

Qui il pieghevole in download 

SOCIO FOCSIV

SOCIO FOCSIV

www.cvm.an.it

PORTO SAN GIORGIO
Sede operativa
Via delle Regioni, 06 - 63822
Tel/Fax 0734 674832
cvmap@cvm.an.it

CON IL CONTRIBUTO DI

CON IL CONTRIBUTO DI

 I NOSTRI PARTNER

English EN Italiano IT Español ES