Laboratori interattivi, per portare i temi della sostenibilità in classe | XI Seminario internazionale di educazione interculturale

 

 

Uno dei momenti dei laboratori tenuti nel 2016, per il X Seminario internazionale di educazione interculturale.

 

Una delle caratteristiche che contraddistinguono il Seminario di Senigallia è l’opportunità per i partecipanti di scegliere tra diciotto diversi laboratori (nove per giornata) interattivi e facilitati da esperti del settore educativo.

Il filo conduttore dei laboratori di questa undicesima edizione saranno gli obiettivi di sviluppo dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU. Ed  ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile,  per  un grande programma d’azione.

I laboratori sono in particolare legati ai seguenti obiettivi:

1) povertà zero

2) fame zero

4) istruzione di qualità

5) uguaglianza di genere

6) acqua pulita ed igiene

13) agire per il clima

15) la vita sulla terra.

Riportiamo di seguito i titoli e gli esperti che guideranno i 18 laboratori, dedicati ai docenti e agli operatori del settore sociale:

Venerdì

Dialoghi per una crescita umana. Come costruirli a scuola, coordinano Alessandra Albini e Micaela Filipponi dell’Istituto IC di Manerbio

Nutrire la mente: da sé a Gaia, coordina Denis Francesconi dell’CFSI

L’importante è partecipare. Il rapporto tra essere umano e natura nel cinema d’animazione, coordina Fabrizio Leone

Acqua libera tutti, coordina Amedeo Angelozzi

Migrazioni e diritto al futuro: percorsi di educazione alla cittadinanza globale, coordina Sara Bin della Fondazione Fontana

Non mangiamoci il pianeta, coordina Paola Gobbi, docente e formatrice CVM

L’approccio pedagogico del service learning: esperienze e buone prassi nella scuola, coordina Erica Scandurra dell’EIS  Scuola di Slta Formazione, Università LUMSA

Educare alla biodiversità, coordina Giulia Sirgiovanni dell’Istituo Pangea

Sostenibilità e dinamiche relazionali a scuola, coordina Davide Boniforti di Metodi

Sabato

Il compito del teatro è ricreare la gente, coordina Mario Fracassi del Florian Metateatro

Dalla ricchezza alla felicità: misuriamo il benessere in classe, coordina Denis Francesconi

Pensiamo insieme alla sostenibilità: filosofia con i bambini e educazione ai valori, coordina Cristina Rossi, docente

Futuro e sostenibilità: il ruolo delle donne, coordina Catia Brunelli del CVM

Collasso: come le società scelgono di vivere o di morire, dalla Padania al Nuovo Mondo, coordina Marco Cecalupo dell’Historia Ludens

Sin cafè no hay manana, quando un caffè su trasforma in sviluppo, educazione e sanità, coordina Massimo Mogiatti della cooperativa Shadhilly

Interessi economici e problemi di sicurezza: il caso del Vajont, coordina Enrico Bacchetti di Novecento.org e Istituto nazionale “Ferruccio Parri”

La didattica ludica e la sostenibilità. I casi del gioco di carte “Correva l’anno .. il Novecento” e del gioco di ruolo “I nuovi mondi del millennio”, coordina Giuseppe Losapio di Historia Ludens

 

SOCIO FOCSIV

SOCIO FOCSIV

www.cvm.an.it

PORTO SAN GIORGIO
Sede operativa
Via delle Regioni, 06 - 63822
Tel/Fax 0734 674832
cvmap@cvm.an.it

CON IL CONTRIBUTO DI

CON IL CONTRIBUTO DI

 I NOSTRI PARTNER

English EN Italiano IT Español ES